Tag Archives: sport

Proposta alla Juventus

7 Mag

Invece della terza stella, non sarebbe più appropriato il terzo buco nero?

Image

Annunci

Legofussball

16 Giu

Le ricostruzioni al Lego degli highlights delle partite del Mondiale sono fantastiche! A voler essere pignoli mancano i suonatori di vuvuzelas in Lego…

Legofussball.eu – Home

Meglio la palla a spicchi…

6 Mag
Dopo la squallida settimana  di calcio appena culminata con la tristissima finale di Coppa Italia, triste nel  gioco e soprattutto nei comportamenti, non posso che ringraziare il fatto di essere in realtà un amante del basketball, sport dove le soddisfazioni non mancano mai anche dal punto di vista dei comportamenti.
Per esempio quello dei Phoenix Suns impegnati ieri nella seconda gara di playoff , "Cinco de Mayo"  giornata dell’orgoglio messicano negli States. Per una sera  la squadra dell’Arizona si è chiamata "Los Suns" e i giocatori sono scesi in campo,  vincendo contro San Antonio, indossando una maglietta con tale scritta per protesta contro la nuova legge sull’immigrazione fatta passare in Arizona dal governatore Jan Brewer.

"Protestiamo perché questa nuova legge potrebbe riaprire le porte a problemi razziali e di emarginazione – ha detto la stella della squadra Steve Nash – la qualità della vita e la libertà dei cittadini latino-americani potrebbe cambiare a causa di questa decisione. (…) E’ una decisione che danneggia gravemente le nostre libertà civili, e scredita il nostro Stato di fronte al mondo(…) Ed è un pessimo esempio per i giovani e qualcosa della quale possiamo farne a meno."

Steve Kerr, general manager della squadra ed ex grande giocatore, ha aggiunto: "Vogliamo solo celebrare la diversità che esiste nel nostro stato e nella NBA. Sappiamo cosa sta accadendo e non siamo assolutamente d’accordo con la legge".

La legge rende un crimine essere negli Stati Uniti illegalmente e ordina alla polizia di verificare lo status di immigrazione e i documenti di chiunque sia sospettato di esssere entrato nella nazione illegalmente.  Suona familiare?

Ve li immaginate Totti e Materazzi,  assumere una posizione altrettanto netta contro il "Pacchetto sicurezza" e scendere in campo con magliette con su scritto روما  e  "KIMATAIFA"?


Goal 22

24 Mar

Il Sindacato internazionale dei calciatori protesta riguardo la norma che prevede la squalifica in caso di bestemmia in campo:  “E’ una violazione del diritto fondamentale della libertà di espressione“.
Fenomenale la risposta del Presidente del Coni,  Petrucci: “Hanno perso un’occasione per tacere“.

Snow View

10 Feb

Avete presente lo Street View di Google Maps? Quello che vi fa vedere le città a livello strada, via per via? Ecco ora immaginate una cosa del genere fatta per le piste sciistiche… Mica male, no? Naturalmente esiste già e naturalmente l’ha realizzata la stessa Google per il comprensorio di Whistler ovvero la sede per lo sci alpino delle Olimpiadi che cominciano a breve.

Whistler – Google Maps

Per realizzare le mappe hanno usato un gatto delle nevi opportunamente modificato.


Introducing the Street View snowmobile

Operazione Cortina Fumogena

17 Dic

Lunedì sera su La7 è andata in onda una eccellente ricostruzione di quel pasticciaccio brutto che è stato lo scandalo di Calciopoli: Operazione Offside.
Nel 2006 fummo tutti travolti da una montagna di intercettazioni, che secondo la tesi del docufilm di ieri sera furono diffusi per intralciare l’indagine, e fu alquanto faticoso ricostruire almeno i contorni della vicenda. I media infatti la buttarono subito "in caciara" cercando da un lato di attirare i lettori con improbabili scoop relativi a nuove intercettazioni (che poi si rivelavano già ampiamente note), dall’altro di far azione di lobby e girare la storia nel verso più conveniente.
Personalmente spesi molto tempo  a leggere i vari "libri neri" usciti in quei giorni ma alla fine un’idea sufficientemente precisa di cosa era accaduto riusciì a costruirmela. E trovare conferma di tutto ciò in quanto ricostruito dagli autori della docufiction è stato quindi particolarmente confortante.
Poi però dopo aver ascoltato le intercettazioni originali nelle quali dirigenti, arbitri, presidenti di federazione con parole inequivocabili decidevano chi doveva arbitrare una data partita, discutevano di come un risultato fosse o non fosse quello promesso e costruivano la salvezza di una squadra "a tavolino" solo dopo la sottomissione dei nuovi proprietari di questa, insomma dopo tutto questo spaccato di un ambiente che non è improprio definire mafioso, è giunto lo sconforto.
Lo sconforto, per non dire l’incazzatura. Perché si può interpretare la vicenda in vari modi ma prendere per i fondelli lo spettatore proprio non è sopportabile. Ed è purtroppo quello che hanno tentato di fare, tra il ridicolo e il patetico, gli ospiti del dibattito (no! il dibattito no!) che ha seguito il programma. Era solo una fiction, una implausibile e tendenziosa interpretazione degli eventi, abbiamo scoperto illuminati da tali dotte e libere menti: Mughini, Cucci, Bucchioni.
Per conto mio non so se quanto scoperto dai Carabinieri nel corso dell’indagine configuri l’associazione per delinquere, lo deciderà il Tribunale, quel che è certo è che sono stati commessi molti illeciti sportivi (sanzionati in modo colpevolmente approssimativo dalla giustizia sportiva) per non parlare della totale assenza di etica, non solo sportiva,di quei personaggi. Eppure una sola domanda, tra le tante possibili, avrei voluto fosse posta allo stuolo di negatori dell’evidenza : se Moggi e co. non erano consapevoli di commettere qualcosa di illecito perché mai, come abbiamo avuto modo di sentire, si davano un gran da fare a smanettare con schede telefoniche non intercettabili?